Siza&Mizo

Archive for ottobre 2010

Vi capitano mai dei momenti in cui sentite la voglia di fare qualcosa di costruttivo e/o di esprimervi in qualsiasi modo e con qualsiasi mezzo vi capiti sotto tiro?

Ebbene, a me capitano questi momenti di “crisi”.
I momenti di creatività. Che non è detto che poi sia creatività artistica.
A volte sento il bisogno di scattare una foto: identifico il soggetto con un ipotetico sfondo e scatto, rivedo, cancello, e riscatto… e ci perdo i pomeriggi.
Altre volte sento il bisogno di disegnare, e viste le mie eccelse –ma dove?– doti artistiche, mi limito a fare vignette di me e delle mie avventure più memorabili, come quando aspetto un qualche pacco e il corriere arriva alla mattina presto (mentre sono ancora nel mondo dei sogni) facendomi letteramente saltare giù dal letto, senza contare la velocità con la quale ci si deve rendere un tantino presentabili –della serie: mettersi un paio di pantaloni, visto che dormo in mutande– ma tanto chissà quante facce assonnate vedono ogni giorno, questi corrieri.
Ci sono momenti invece, in cui mi sento un po’ Giovanni Muciaccia, forbici matite carta collllla vinilica… è tutto mio! Anche se poi mi ritrovo sempre a ritagliare cuoricini…
In altre occasioni, mi viene voglia di cucinare qualcosa di semplice e veloce –sì, perché anche in cucina sono una sòla– nulla di impegnativo quindi, infatti le ultime infornate sono state biscotti e crostata fatti con la pasta frolla. Mi ha ispirato una video ricetta, che appunto, io e il mio Uomo abbiamo seguito passo passo… con il portatile sulla tavola della cucina! Questo per farvi capire il livello di ALTA PASTICCERIA! Pasticceria sì, ma nel senso che abbiamo fatto un po’ un disastro.
Sta sera invece, l’ispirazione mi portava a scegliere tra il leggere o lo scrivere… I miei poveri libri pieni di polvere si sentiranno abbandonati.

E così ecco a voi il mio ‘attacco d’arte’ di oggi.

Domani devo portare la mia 2° genita (alias la mia Canon 50D) dal Dr.
Fatica a scattare… spero tanto che sia solo polvere e che basti una pulizia profonda per farla tornare scattante, nel vero senso della parola.
Quest’ansia da separazione da una cosa che oggettivamente è materiale, è un po’ preoccupante, ma del resto si sa che tutti hanno i loro piccoli affetti materiali. C’è chi parla con l’automobile, chi con i peluches… e io con la mia Canon.

Sò sentimentale… checceposso fa?
Saluti
da
Siza sotto al coperte, e da Mizo… acciambellato sopra!

 


My Flickr

ottobre: 2010
L M M G V S D
« Set   Dic »
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

Tweet me

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

Segui assieme ad 1 altro follower

Visite

Blog Stats

  • 227 hits